EXPERT VIEW

Dr Nick Watts  
Chief Sustainability Officer
NHS

Man mano che la correlazione tra cambiamento climatico e salute umana diventa sempre più evidente, il dott. Nick Watts si è concentrato sul portare avanti il grande obiettivo dell'NHS di fornire assistenza sanitaria di alta qualità a tutti, oggi e per le generazioni future, attraverso la costruzione della resilienza dell'NHS, della sua supply chain e del sistema sanitario in senso più ampio. L'NHS è il sistema sanitario nazionale del Regno Unito. È uno dei maggiori datori di lavoro al mondo, nonché il primo d'Europa per dimensioni, con oltre 1,3 milioni di dipendenti.1

Siamo impegnati a decarbonizzare la quinta organizzazione al mondo per dimensioni

Fissare un obiettivo ambizioso

L'NHS contribuisce al 5% delle emissioni totali e al 40% delle emissioni del settore pubblico del Regno Unito. Il dott. Nick Watts ammette: "Si tratta di un'operazione di ampio respiro. Siamo impegnati a decarbonizzare la quinta organizzazione al mondo per dimensioni."

Sull'obiettivo di azzeramento netto delle emissioni dell'NHS, Watts spiega: "È pensato per essere estremamente ambizioso ma realizzabile. Nel momento stesso in cui iniziamo a essere certi di poter centrare l'obiettivo, sposteremo il bersaglio un po' più avanti ed eleveremo le nostre ambizioni."

Abbiamo 20 anni. È una corsa contro il tempo, per cui meglio iniziare a correre. Ciò significa che non possiamo dire: "Al momento non abbiamo tutte le risposte che ci servono, per cui aspettiamo e vediamo". Occorre affrontare questo problema alla massima velocità e trovare le risposte lungo la strada.

Watts aggiunge che le aziende devono essere trasparenti nel definire i propri obiettivi. "Per raggiungere questo obiettivo, il segreto è sentire il peso della responsabilità, infatti siamo tutti chiamati a rispondere, collettivamente."

Cogliere la sfida delle emissioni Scope 3

L'NHS ha definito una roadmap per i suoi fornitori. Entro aprile 2023, tutti i fornitori dell'NHS con un appalto di oltre 5 milioni di sterline dovranno aver pubblicato una strategia in linea con i rigidi obiettivi dell'NHS sulle emissioni. Entro aprile 2024, questo requisito verrà esteso a tutte le aziende che hanno un appalto con l'NHS. Poi, a partire da aprile 2027, l'NHS cesserà ogni acquisto presso organizzazioni che non centrano o eccedono le sue ambizioni. 

"A partire dal 1° aprile 2027, tutti gli appalti dovranno essere allineati con le nostre ambizioni sulle emissioni Scope 1, 2 e 3. Vorrei sottolineare la fattibilità di questa ambizione. È vero, l'NHS è grande. È vero, stiamo parlando di decine di migliaia di fornitori. Ma parliamo di un'orizzonte di cinque anni e di una strategia che serve ad affrontare la minaccia più esistenziale in assoluto per il nostro pianeta."

Collaborare con i fornitori

L'NHS riconosce che le PMI avranno meno risorse a disposizione per raggiungere questi obiettivi. Per ovviare a questo problema, alle PMI sono stati concessi due anni in più per adeguarsi. Watts spiega: "Abbiamo lasciato un po' di tempo in più alle piccole e medie imprese, poiché capiamo che potrebbero non avere le risorse necessarie per procedere speditamente. L'idea è quella di collaborare con questi fornitori più piccoli per comprendere le loro preoccupazioni. Non vogliamo essere eccessivamente gravosi."

L'NHS intende collaborare con gli attori della supply chain affinché l'intero settore sanitario si allinei alle sue ambizioni. "Mi aspetto che questa diventi un'area molto interessante in termini di innovazione negli anni a venire", afferma Watts.

1. NHS, 2022

ACCEDI AL REPORT:
Il ruolo cruciale del procurement per tradurre in realtà la strategia per uno sviluppo sostenibile

In questo report sveliamo i risultati di una ricerca condotta su dirigenti d'azienda e professionisti del procurement riguardo l'evoluzione del panorama aziendaleò l'entità dei problemi attualmente affrontati dai team di procurement e le sfide legate all'implementazione della strategia ESG.

Leggi il report