EXPERT VIEW

Chris Johns
Chief Financial Officer
Yorkshire Water

Yorkshire Water (YW) è un'importante società britannica di fornitura e trattamento dell'acqua, che serve oltre 2 milioni di famiglie e 130.000 imprese. Con l'aiuto di Chris Johns e Andy Clark, Responsabile dei servizi commerciali, YW ha messo il procurement al centro del suo processo decisionale. La funzione di procurement è stata spostata all'interno di quella finanziaria, allo scopo di allinearla meglio ai più ampi obiettivi aziendali.

Il procurement del resto ha un ruolo cruciale nel realizzare la strategia aziendale di YW, con i mezzi per promuovere l'efficienza e generare risultati ottimali per l'azienda e l'ambiente in cui opera. Ma, come molte organizzazioni, YW si trova a fare i conti con condizioni di mercato difficili e crescenti pressioni sui costi.

Occorre continuare a spingere la gente a guardare al di là del costo. È importante incoraggiare a pensare diversamente.

La realtà attuale del mercato

Come molti altri dirigenti d'azienda, Chris Johns sta facendo i conti con la difficile realtà dell'attuale contesto di mercato: "Uno dei problemi principali con cui ci stiamo scontrando al momento sono le pressioni sui costi causate dall'inflazione. Nell'esercizio 2022 ciò è chiaramente visibile dal prezzo del carburante e dall'aumento delle bollette dell'energia. Queste attuali pressioni sui costi hanno probabilmente aggiunto circa 14 milioni di sterline ai nostri costi operativi negli ultimi tre o quattro mesi. Guardando ai prossimi mesi dell'anno, intravediamo già aumenti esponenziali, alla luce del conflitto in Ucraina e dell'impatto che sta avendo sui mercati dell'energia. Al momento, tentare di affrontare queste pressioni sui costi è tra le nostre priorità fondamentali." Nonostante ciò, l'organizzazione è ancora in grado di concentrarsi sulle fonti di valore a lungo termine.

Adottare un approccio più olistico

Per rimanere resiliente e continuare a fornire, rimuovere e riciclare acqua per una popolazione in crescita ad un prezzo abbordabile, YW deve considerare tutte le forme di capitale. “La resilienza è fondamentale per mantenere le nostre prestazioni operative,” afferma Chris Johns. 

Eventi meteorologici sempre più gravi e spesso estremi lasciano l'industria dei servizi idrici in balia del mondo naturale. Come spiega Johns, “L'impatto di questi eventi e le complessità che ne derivano possono essere enormi. Siamo fortemente dipendenti dalle società elettriche e, in caso di interruzioni della fornitura, la nostra attività si arresta. Il ripristino dell'operatività ci costa milioni di dollari, in particolare nei mesi invernali, senza contare l'impatto sugli obiettivi a livello di standard di servizio normativi.”

YW deve quindi essere estremamente resiliente per poter continuare a fornire servizi essenziali alla luce del rapido aumento dell'intensità dell'impatto del cambiamento climatico. YW ha adottato l'approccio dei "sei capitali", che tiene conto del capitale finanziario, manifatturiero, intellettuale, umano, sociale e naturale che un'organizzazione della supply chain può utilizzare o attuare. 

“Queste sei lenti fanno sì che le aziende guardino oltre il solo ROI finanziario e non respingano un programma se non fornisce un ritorno economico ma contribuisce al miglioramento ambientale a lungo termine di un'area. Questo concetto costituisce il fulcro delle considerazioni ESG.”

TSpesso il business case relativo ai vantaggi dei criteri ambientali, sociali e di governance è ostacolato dalla difficoltà di quantificare alcuni dei dati ESG. Di conseguenza, “occorre continuare a incoraggiare la gente a tenere conto di altri aspetti oltre al costo. È importante che i nostri colleghi pensino fuori dagli schemi, e questo sarà essenziale per conseguire l'azzeramento netto delle emissioni e raggiungere gli obiettivi che l'azienda si è posta.”

Negli ultimi due anni, Johns e Clark hanno efficacemente integrato il team di procurement nella funzione finanziaria, in modo da contribuire alla pianificazione aziendale strategica di YW. “Abbiamo realizzato un cambio di mentalità fondamentale. È importante che la funzione procurement comprenda appieno le pressioni e le sfide affrontate dal team operativo per poter ottimizzare i risultati commerciali e operativi", spiega Johns.

Clark, in qualità di Responsabile dei servizi commerciali, fa capo direttamente a Johns: "Il team combinato YW ed Efficio gestisce il procurement e si interfaccia con tutti i team di leadership dell'azienda. È fondamentale che siano realmente visibili tra i principali stakeholder interni.”

Pressioni per dimostrare i fattori ESG

Anche se è sempre più frequente che ai fornitori venga chiesto di rendere conto delle loro credenziali ESG, le aziende più piccole sono un po' indietro nel poter offrire queste informazioni. 

"Stipuliamo contratti principalmente con fornitori di secondo livello legati ai modelli di riferimento che abbiamo adottato per il periodo di regolamentazione attuale. In questo modo eliminiamo il badging aziendale associato al fatto di trattare con fornitori di primo livello, poiché molti dei partner attuali della supply chain sono impegnati a migliorare il loro reporting in materia ESG", afferma Johns.

“Alla comunità dei fornitori di secondo livello servirà probabilmente un altro paio d'anni prima di poter render conto in maniera esaustiva su aspetti come il carbonio, la diversità e l'inclusione e di allinearsi agli obiettivi di YW. Questa comunità maturerà fino ad abbracciare e soddisfare le aspettative delle aziende e della società.”

Tuttavia, richiamando nuovamente l'approccio dei sei capitali, Johns aggiunge: "Bisogna prestare attenzione quando si negoziano i prezzi. Cambiare il modo di lavorare attuale della supply chain comporta una serie di costi. Questi si accumulano, andando a intaccare il margine o facendo lievitare il prezzo per il cliente. Si tratta quindi di una linea sottile dal punto di vista commerciale.”

ACCEDI AL REPORT:
Il ruolo cruciale del procurement per tradurre in realtà la strategia per uno sviluppo sostenibile

In questo report sveliamo i risultati di una ricerca condotta su dirigenti d'azienda e professionisti del procurement riguardo l'evoluzione del panorama aziendaleò l'entità dei problemi attualmente affrontati dai team di procurement e le sfide legate all'implementazione della strategia ESG.

Leggi il report