Case Study

Come creare valore grazie alle sinergie post-acquisizione: il caso NEXI

Words: Alessandra Spreafico

Dopo l’IPO nel 2019 Nexi, leader europeo nel settore delle soluzioni di pagamento digitali, ha acquisito due società all'incirca delle stesse dimensioni: SIA, una società attiva nel settore dei pagamenti elettronici con sede in Italia, attiva sul territorio italiano e nell'Europa orientale; e Nets, il principale fornitore di soluzioni di pagamento nei Paesi nordici e DACH (Germania, Austria, e Svizzera). Efficio è stata ingaggiata durante la fase pre-acquisizione per individuare le sinergie tra queste tre grandi aziende in clean room.  

Nexi aveva due obiettivi chiari per la nostra partnership:

  1. Realizzare un risparmio di 30 milioni di euro sulla spesa esterna delle tre società combinate entro la fine del 2022.
  2. Istituire una nuova community di procurement e definire il futuro modello operativo a supporto del nuovo Gruppo Nexi.

Approccio

Quando Efficio ha iniziato la sua collaborazione con Nexi, l’obiettivo di risparmio stabilito durante la fase di due diligence ammontava a 20,8 milioni di euro.

Nella fase iniziale di identificazione delle opportunità sono stati individuati potenziali risparmi in linea con le aspettative, insieme a 10 ulteriori opportunità di miglioramento del modello operativo in tre aree: Persone e organizzazione, Strategia e processi e Tecnologia e reporting.

Nexi ha confermato il nostro supporto con un programma di sourcing strategico, che nella prima fase comprendeva 26 iniziative sulle seguenti tre categorie: Information Technology, Operations e Indirects.
 

In una seconda fase, Efficio ha supportato Nexi nel sourcing di 10 nuove categorie, oltre all'implementazione delle categorie negoziate nella prima fase e alla realizzazione di un modello operativo per la sostenibilità organizzativa.

Efficio ha organizzato una serie di workshop per le categorie di spesa piu significative volti a definire la strategia, rafforzando le relazioni con più aree del business. La visibilità e la gestione della spesa sono state ampiamente migliorate con la creazione di un’analisi dettagliata della spesa di gruppo, classificato con una tassonomia globale riconosciuta dal team di Procurement a livello aziendale.

Inoltre, Efficio ha implementato un database di gestione del capitale intellettuale, con modelli e materiale per accelerare il processo di sourcing.

La sfida della clean room

  • All’inizio del progetto, la fusione era stata annunciata ma le transazioni non erano ancora state concluse. Pertanto, la valutazione dell'opportunità è stata condotta da Efficio con un approccio in clean room, mantenendo gli schermi necessari tra le tre società. Ulteriori ritardi nella chiusura di una delle transazioni hanno prolungato la necessità degli schermi durante l'intero processo di sourcing.
  • La visibilità e il controllo della spesa all'interno delle tre società erano diversi e limitati, il che presentava sfide per ottenere una visione consolidata e identificare le opportunità.
  • I cantieri di lavoro iniziati per primi, come il Procurement, hanno fornito vantaggi molto più rapidamente, mentre altri cantieri, come l'IT, hanno necessitato di un arco temporale maggiore per essere completati. Le aspettative erano alte, in quanto i benefici previsti sono stati comunicati agli investitori durante la fase di due diligence.
  • Dal punto di vista culturale, Nexi, Nets e SIA erano aziende con modalità di lavoro consolidate ma molto diverse. Nonostante i dipartimenti di procurement fossero presenti in tutte e tre le società, avevano responsabilità diverse.
  • Il Procurement in precedenza non era generalmente percepito come un partner strategico nelle tre società autonome e la percezione e il coinvolgimento del Procurement da parte degli stakeholder erano molto diversi.

Il lavoro di squadra per raggiungere migliori risultati

Insieme, il team Nexi ed Efficio hanno:

  • Ottenuto € 30 milioni di benefici, a giugno 2022
    • L'obiettivo della due diligence era di 20,8 milioni di euro, ed è stato raggiunto nei tempi previsti
    • Il procurement aveva un obiettivo aggiuntivo di 4 milioni di euro di risparmio annuali per il 2021, che è stato superato ottenendo 8,3 milioni di euro
    • Le iniziative chiave hanno superato l'obiettivo iniziale, come ad esempio:
      • POS Hardware: 12,7 milioni di euro di risparmio sul run rate sfruttando la nuova base di prezzo cross-country
      • Professional services: 5,1 milioni di euro di risparmio sul run rate sfruttando sia la nuova base tariffaria cross-country che i volumi consolidati in tutto il Gruppo
      • Software: 4,0 milioni di euro di risparmio sul run rate grazie al riallineamento dei termini contrattuali e ai volumi consolidati
  • Fornito migliore visibilità e controllo della spesa, con la creazione di un’analisi della spesa dettagliata e classificata con una tassonomia globale riconosciuta dal team globale di procurement
  • Reso il team di procurement indipendente e autonomo nel fornire benefici e risultati tangibili, elevandone il valore in tutta l'azienda.

Questa esperienza ha dimostrato come un coinvolgimento del procurement già dalle primissime fasi di un’operazione di fusione, possa aiutare a generare maggiore valore per le aziende coinvolte.

Scopri come Efficio aiuta aziende e società di private equity ad ottenere il massimo dalle operazioni di fusione e acquisizione, con la nostra gamma di servizi M&A