SAP Ariba, Coupa, Basware, Ivalua… esiste un’ampia scelta sul mercato dei software Source-to-Pay (S2P), dai fornitori tradizionali più affermati sul mercato ai nuovi player che offrono tecnologie di rottura basate sull’automazione e sull’intelligenza artificiale. 

Anche con l’aiuto dei rapporti Gartner Magic Quadrant e Forrester Wave è molto complesso orientarsi in un mercato così dinamico. Riguardo alle soluzioni S2P, i fattori critici da considerare sono tre: scopriamo come scegliere e introdurre la soluzione giusta per la propria azienda.

To continue reading the rest of The Source: Issue 8, please complete the following:

Source-to-pay (S2P) è un termine utilizzato nel settore dei software per indicare il processo di procurement nella sua interezza che comincia con l’identificazione di un fornitore di beni e/o servizi, la negoziazione e la firma di un contratto e termina con il pagamento di tali beni e/o servizi.

Un processo Source to Pay di alto livello è semplice ed efficiente grazie ai sistemi di controllo abbinati a uno strumento facile e intuitivo basato sul cloud.

PER IDENTIFICARE LA MIGLIORE SOLUZIONE S2P PER LA VOSTRA AZIENDA DOVETE TENERE CONTO DI TRE FATTORI CRITICI

1. DEFINIRE UN PERIMETRO CHIARO

State cercando una suite S2P completa o un modulo specifico, ad esempio un sistema di gestione dei contratti o di approvvigionamento? Nel primo caso avrete maggiore probabilità di trovare la soluzione giusta rivolgendovi agli operatori di mercato più maturi che offrono un’ampia gamma di moduli. Tuttavia, se avete in mente un obiettivo più specifico, prendete in considerazione i fornitori di nicchia specializzati nel campo che vi interessa.

Ricordatevi di pensare non solo al presente ma anche al futuro, considerando la probabile evoluzione dell’azienda negli anni a seguire.

2. NON TRASCURARE I PUNTI DOLENTI

Perché così tante aziende sbagliano il proprio approccio al mercato quando devono scegliere una soluzione S2P? Sorprendentemente la procedura standard tende a porre troppe domande, centinaia in alcuni casi, nella speranza di poter creare una base comparativa e valutativa.

In realtà questo approccio non coglie la finalità principale, ovvero trovare la soluzione migliore per risolvere le problematiche dell’azienda. Una volta identificati i punti dolenti, è possibile condurre una valutazione più mirata delle soluzioni disponibili chiedendo a un gruppo di stakeholder di varie funzioni di esaminare delle demo basate su scenari specifici. In questo modo è anche possibile raccogliere consensi rispetto alla decisione definitiva e garantire l’adozione della soluzione da parte degli utenti finali.

  • LA SOLUZIONE DIVENTA PERSONALIZZATA
  • LE AUTORIZZAZIONI DIVENTANO UN’OSTACOLO
  • LA SOLUZIONE È TROPPO TECNICA
  • IL MODELLO OPERATIVO TARGET NON È CHIARO
  • I FORNITORI RESISTONO AL CAMBIAMENTO
  • LA MANUTENZIONE DEL SISTEMA È ONEROSA

Scorrere il cursore sulle icone per visualizzare ulteriori dettagli

3. Comprendere il processo di attuazione

Infine, è necessario capire come attuare le soluzioni che avete selezionato. Non sottovalutate gli aspetti di gestione interna del cambiamento legati alla fase di attuazione, inclusi quelli relativi a parti terze (ad es. il fornitore della soluzione e il partner selezionato per l’integrazione tecnica).

Il vostro partner esterno per l’integrazione tecnica collegherà i sistemi e si assicurerà che comunichino tra loro. Tuttavia un buon lavoro di implementazione trasversale si basa sulle modifiche ai processi aziendali interni e deve assicurare che la gestione delle attività di terzi e le motivazioni siano allineate ai propri obiettivi.

Introdurre il giusto strumento S2P produce un impatto significativo sull’azienda, quindi è molto importante che quest’ultima abbia sufficiente capacità per affrontare il processo.

Uno sguardo al proprio interno

Meglio si comprendono le necessità della propria azienda, più sarà facile selezionare la soluzione più efficace. Orientarsi nel mercato dei fornitori di soluzioni S2P può essere estremamente complesso ma, prendendo in considerazione i tre punti appena descritti prima di avviare il processo di valutazione, renderà l’intero iter più efficiente ed efficace. 

Per saperne di più

Per ulteriori consigli relativi alle soluzioni Source to Pay, rivolgetevi a Ben Smerlin o Marie-Eve Allison.