Our site uses cookies

I agree Our site saves small pieces of text information, called “cookies” on your device. Find out more in our cookie policy. You can disable the usage of cookies by changing the settings of your browser. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies.

eSourcing vi mette le ali – Perché abbiamo cambiato la nostra azienda per dare il massimo slancio alla vostra

Il 2016 è stato un anno di profondo cambiamento nella nostra azienda e nei prodotti che offriamo ai nostri clienti. Per cercare di superare le modalità lavorative tradizionali, abbiamo preso la coraggiosa decisione di automatizzare alcune fasi della procedura di approvvigionamento, ricorrendo a nuove tecnologie promettenti.

Questo ci ha permesso di velocizzare alcuni processi che in passato avrebbero richiesto ai nostri team molte ore, settimane o addirittura mesi di lavoro. Una mossa del genere può sembrare folle da parte di una società di consulenza come la nostra che non ha alcuna intenzione di diventare una pura software house, ma che al contrario offre un valore aggiunto ai suoi clienti basato proprio sul tempo dedicato all′analisi della loro spesa per gli approvvigionamenti. Quindi che cosa ci ha spinto a farlo?

Il nostro compito non è più soltanto quello di permettere il sourcing di articoli a prezzi più convenienti, ma dobbiamo anche riformare intere procedure aziendali orientandole alla creazione del massimo valore.

Evoluzione dei processi di approvvigionamento

In tempi difficili ci vogliono soluzioni innovative e il ruolo del procurement tradizionale deve evolvere in un momento in cui le aziende concentrano sempre di più la propria attenzione sulle categorie di spesa diretta più fondamentali per la loro mission. Il nostro compito non è più soltanto quello di permettere il sourcing di articoli a prezzi più convenienti, ma dobbiamo anche riformare intere procedure aziendali orientandole alla creazione del massimo valore. Questo è possibile soltanto se i compiti che richiedono più tempo vengono automatizzati e svolti in maniera rapida, efficiente e senza errori.

La progressiva automatizzazione degli approvvigionamenti di routine permette di condensare le vecchie attività di gestione delle richieste ai fornitori, che presupponevano una serie interminabile di colloqui per chiarimenti e contrattazioni, in un′unica mansione integrata svolta con l′ausilio di tecnologie di procurement elettronico. Queste nuove invenzioni permettono di integrare in un′unica banca dati delle strutture di prezzo complesse per diverse categorie. I dati vengono esaminati da un apposito motore di analisi, senza bisogno di fogli di calcolo, e questo permette di prevenire qualsiasi errore umano.

Quali sono i benefici

Queste innovazioni permettono di avere più tempo a disposizione per concentrarsi sugli elementi che possono determinare un ambizioso cambiamento del procurement e apportare un vero valore aggiunto in termini di risultati. Le specifiche tecniche, essenziali per gestire le categorie di spesa diretta, sono un elemento di questo tipo che può davvero aprire nuove prospettive. Elaborando delle nuove specifiche un nostro cliente nel campo dell′ingegneria di precisione è riuscito a conseguire risparmi del 30-40%. È bastato lasciarsi alle spalle le vecchie consuetudini ed espandere il sourcing, guardando al di là delle aree geografiche tradizionali.

Abbiamo adattato la nostra azienda perché siamo convinti che sia necessaria una mentalità più audace e che l′automatizzazione dei tradizionali processi aziendali rappresenti un primo passo per trovare il tempo necessario a far emergere una nuova modalità lavorativa.

Per un nostro cliente del settore farmaceutico è stato necessario rivedere tutte le forniture di laboratorio. Circa un terzo dei risparmi totali è stato raggiunto grazie alla sostituzione di alcuni prodotti. Questi risparmi possono essere generati e sostenuti soltanto da un team che ha il tempo di concentrarsi sulla procedura di sostituzione e di validazione dei nuovi prodotti, mentre i sistemi automatizzati si occupano della price discovery.

Una soluzione lungimirante

Lungi dal cannibalizzare l′organizzazione lavorativa di base, l′utilizzo di questa nuova tecnologia permette di integrare davvero il procurement nel tessuto di un′azienda, permettendole di prosperare nel contesto di business odierno in constante cambiamento. Abbiamo adattato la nostra azienda perché siamo convinti che sia necessaria una mentalità più audace e che l′automatizzazione dei tradizionali processi aziendali rappresenti un primo passo per trovare il tempo necessario a far emergere una nuova modalità lavorativa. Concentrarsi sugli elementi fondamentali per gestire il cambiamento nell′ambito degli approvvigionamenti metterà davvero le ali al vostro team di procurement.

 

Per maggiori informazioni su eSourcing, contattate James Jenkinson tramite il link seguente.
Il mio bilancio riflette i risparmi generati attraverso il procurement?
Insight
Il mio bilancio riflette i risparmi generati attraverso il procurement?

Trovare un modo per ridurre i costi e aumentare la redditività delle società nel proprio portafoglio è un elemento di estremo interesse per le società di private equity, per questo molte di esse sfruttano il procurement per raggiungere i propri obiettivi

Come generare il massimo valore grazie alle tecnologie digitali
Analisi
Come generare il massimo valore grazie alle tecnologie digitali

Intervista a Simon Lipscomp, direttore vendite e marketing di Efficio, sul futuro del procurement possa essere potenziato attraverso nuove tecnologie di approvvigionamento.

Scopri il tuo valore digitale
Analisi
Scopri il tuo valore digitale

La digitalizzazione può incrementare sensibilmente la performance ed il valore del procurement, ma l’approccio e la cultura organizzativa sono fondamentali per misurarne i benefici.

Massima performance: il successo di UKAR
Case study
Massima performance: il successo di UKAR

Efficio ha contribuito in modo attivo allo sviluppo e all’applicazione di un nuovo processo volto a ridurre i tempi e le risorse necessarie, migliorare la governance e il controllo e diffondere le best practice.